Follow us on FacebookFollow Narconon on TwitterFollow Narconon FeedContact Us
(+39) 023658 9162

“Nuove vecchie droghe”: il Popper

popperAl Centro Narconon Gabbiano c’è, da sempre, grande attenzione su ogni manifestazione del fenomeno droga: quali sono le nuove droghe, quali si stanno riproponendo e a quali è necessario fare maggiore attenzione.

Una di queste è il Popper   (nome commerciale de nitrato di amile) che nasce come farmaco per il trattamento dell’angina pectoris (dolore al torace provocato dall’insufficiente ossigenazione del cuore, causato da una temporanea diminuzione del flusso sanguigno attraverso le arterie coronarie) che già da tempo, però, viene utilizzato come droga.

Si presenta come un liquido trasparente dal forte odore che ricorda alcuni solventi (es. acquaragia, trementina e altri) e viene venduto, soprattutto, nei sexy- shop paventandone gli effetti afrodisiaci, all’ interno di variopinte boccette dai colori accesi.

Conosciuto già da tempo, soprattutto all’ interno degli ambienti omosessuali, si diffuse negli anni ’90 tra i giovani che, spesso, durante vacanze estive trascorse in Inghilterra (paese di maggiore notorietà), iniziavano a conoscerlo e, essendo legale, a portarlo in Italia.

Dopo un periodo di circa 5-10 anni durante i quali non è stato più “di moda”, verso la metà del 2000 hainiziato, dapprima, a comparire negli ambienti dei rave parties e, in seguito, all’ interno delle varie discoteche continuando ad essere usato largamente fino ad oggi.

Viene assunto, ovviamente, tramite inalazione dei vapori che sprigiona a causa delle sue caratteristiche come sostanza volatile (come i gas), nella maggior parte dei casi direttamente dalla boccetta, in modo ripetuto e compulsivo.

Gli effetti sono distensione muscolare, abbassamento della pressione sanguigna, aumento della frequenza cardiaca, vampate di calore, insensibilità al dolore, euforia, sensazione di leggerezza menatale e lievi distorsioni sensoriali; si manifestano a partire da qualche secondo dopo l’assunzione e durano all’ incirca 1 o 2 minuti, motivo per cui viene assunto in modo ripetuto, proprio per prolungarne gli effetti.

Esistono però anche degli effetti indesiderati come mal di testa, vertigini, palpitazioni, perdita di conoscenza, collasso del sistema circolatorio causato da un forte abbassamento della pressione sanguigna, epistassi (emorragia nasale) e difficoltà respiratorie; nel caso in cui il consumo sia regolare, si verificano problemi permanenti delle facoltà mnemoniche e della concentrazione, problemi legati alla reattività, nonché problemi cardiaci, epatici e renali, senza dimenticare danni a livello del sistema nervoso e del cervello.

Per avere maggiori informazioni visita il sito: www.narconontop.org

Oppure chiama il Numero Verde Gratuito 800 178 796