Follow us on FacebookFollow Narconon on TwitterFollow Narconon FeedContact Us
(+39) 023658 9162

Informazioni sull’hashish

L’hashish consiste del materiale resinoso ricco di THC della pianta della cannabis.  Questo viene raccolto, seccato e poi compresso in varie forme, come palle, pani o placche.

Questi vengono poi frantumati e i pezzi fumati con la pipa. Le fonti principali di hashish sono il Medio Oriente, il Nord Africa, il Pakistan e l’Afganistan. Il contenuto di THC dell’hashish che raggiunge gli Stati Uniti, dove la domanda è limitata, era in media del 6% negli anni 90. L’hashish è venduto in pezzi solidi che variano nel colore dal marrone chiaro al nero e nella consistenza da secchi a morbidi ed anche friabili. Può anche essere cotto al forno in biscotti e torte.

Fatti circa l’hashish

  • Alcuni studi suggeriscono che il normale sviluppo di un bambino può essere seriamente compromesso se la madre fuma dosi pesanti di marijuana durante la gravidanza.
  • Il Medio Oriente rimane a tutt’oggi la fonte primaria di hashish a livello mondiale.

Effetti a breve termine dell’hashish

  • Mancanza di coordinazione muscolare, linguaggio mal articolato, nausea, vomito, stitichezza, diarrea e rossore agli occhi.
  • La concentrazione, la memoria a breve termine, la capacità di guidare, la stabilità, la capacità di elaborare le informazioni e quella di giudizio sono tutte gravemente compromesse.
  • Il consumatore si sente calmo, rilassato, loquace ed eccitato.
  • Le percezioni sensoriali sembrano accentuarsi, i colori appaiono più brillanti e i suoni più distinti.
  • Aumentano l’appetito, il tempo di reazione, la frequenza cardiaca e le dimensioni delle pupille.
  • Il senso del tempo e dello spazio sono distorti.
  • Alcuni dei consumatori si ritraggono o manifestano paura, risate spontanee, ansietà, depressione. Possono inoltre avere allucinazioni, paranoia e reazioni di panico se ne assumono larghe dosi e i sintomi peggiorano in persone con disordini della psiche, particolarmente la schizofrenia.

Effetti a lungo termine dell’hashish

  • Aumentato rischio di cancro, soprattutto nella cavità orale, faringe ed esofago.
  • Il sistema respiratorio viene danneggiato dal fumo.
  • Disturbi del ciclo mestruale, minor numero degli spermatozoi  e possibili anomalie congenite sono anche da menzionare fra gli effetti.
  • Gli effetti psicologici includono reazioni di panico, psicosi, sindrome amotivazionale, calo di energia, diminuzione delle inibizioni e della motivazione.
  • I risultati scolastici e dello studio vengono a risentirne e si manifestano notevoli problemi di adattamento nel sociale.

Queste informazioni sull’uso dell’hashish sono presentate dal Narconon International